Cramoisi Supérieur

Coquereau 1832

Fu una delle prime Rose Cinesi ibridate in Europa incrociando i “vecchi” ibridi importati dall’oriente alla fine del XIX secolo, che avevano il pregio della rifiorenza sconosciuta nelle rose europee.

Questo cespuglio dalle grandi dimensioni, dovute anche ad vegetazione incessante da marzo ai geli, ha infatti sempre almeno qualche fiore da offrire allo sguardo ed anche all’olfatto: i rami verdi e lisci, portano foglie allungate verde scuro e coppe globose, di medie dimensioni, di un bel rosso cremisi appena screziato di bianco, che hanno uno tra i più dolci profumi del mondo delle rose.

Di grande aiuto in giardino, dove regala una costante presenza di colore e profumo, tende a subire le malattie fungine poiché l’oidio colpisce nelle stagioni caldo-umide le vegetazioni tenere sempre presenti, ed anche la ticchiolatura capita che colpisca fortemente, senza però debilitare la pianta che tende a difendersi autonomamente da questi attacchi endemici.

Note: profumo delizioso

Tipologia: chinensis

Caratteristica

Corolla

Tonalità

Rifiorenza

Profumo

Esposizione Consigliata

Dimesione Fiore

Altezza

Indietro