Dominique Loiseau

Delbard 2003

Un rosaio vigoroso e sanissimo, che nel giro di pochi anni forma un cespuglio eccezionale e di notevoli dimensioni.

La vegetazione fresca e fittissima, distribuita su lunghi rami verdi dalle spine grandi e rade, è semipersistente e resistente al gelo oltre che alle malattie.

I fiori bianchi dalle sfumature rosate, con un ciuffo ben disegnato di stami dorati, sono raccolti in grandi mazzi che nella fioritura di maggio ricoprono completamente la pianta.

Nelle stagioni successive si può aiutare la rifiorenza cimando i fiori, ma si tratta di una rosa rustica che può essere perfettamente lasciata a se stessa, accontentandosi di uno sbocciare più saltuario e del rigoglio della vegetazione.

Di sicuro impatto e grande soddisfazione se utilizzata in appoggio ad una rete o in una siepe mista, va utilizzata laddove la si possa lasciare libera di svilupparsi come grande cespuglio regolare.

Note: dedicata alla “moglie” di un grande cuoco, ora donna d’affari a capo di un impero gastronomico

Tipologia: polyantha

Caratteristica

Corolla

Tonalità

Rifiorenza

Profumo

Esposizione Consigliata

Dimesione Fiore

Altezza

Indietro