La storia delle Rose ha spesso risvolti interessanti, che sfiorano il puro gossip!

Rose de Rescht ha tutte le caratteristiche di una Portland (un gruppo di ibridazione ottocentesco, dai cespugli fitti, internodi corti, fiori pieni e profumati in toni dal rosa al magenta, solitamente rifiorenti), eppure fu introdotta da Nancy Lindsay, come rosa ritrovata in Persia, nei pressi di Rescht, cioè una Rosa damascena, mentre è probabilmente di origine francese.

Nancy Lindsay era un’eccentrica botanica e vivaista inglese, appassionata di giardinaggio così come lo era stata sua madre, Norah Lindsay…che aveva a sua volta introdotto una rosa (la ormai celeberrima Ispahan) sostenendo di averla “trovata” in Persia!

Qualunque sia la reale origine di queste rose, sono entrambe splendide varietà da giardino, per quanto diverse tra loro.

Rose de Rescht forma un cespuglio piccolo, estremamente denso e compatto, con rami rigidi e coperti di minuscole spine, e foglie opache, lievemente rugose.

I grappoli di fiori si schiudono da boccioli sferici in rosette molto doppie, cremisi porpora, che vanno cimate per indurre il cespuglio a rifiorire con continuità. Varietà sana, rustica, di semplice coltivazione, a cui giova una potatura decisa.

Note:

Tipologia: portland

Caratteristica

Corolla

Tonalità

Rifiorenza

Profumo

Esposizione Consigliata

Dimesione Fiore

Altezza

Indietro