Safrano

Beauregard 1839

Una delle prime rose Tea prodotte in Occidente, probabilmente figlia naturale di Park’s Yellow, una delle primissime varietà cinesi rifiorenti importata in Europa a inizio 1800.

Ha il portamento arrotondato delle Rose Tè, gli steli marroni, poche spine, foglie chiare sottili ed allungate.

I fiori solitari o a piccolissimi gruppi, sbocciano poco più che semidoppi su steli esili e tendono a reclinare sotto il proprio peso…tanto che si stenta a credere che Safrano sia stata utilizzata come rosa da fiorista prima dell’avvento dei più rigidi Ibridi di tè.

Il nome ricorda il colore giallo camoscio, dalle sfumature fulve, dei petali, che si dispongono graziosamente, reflessi a mostrare una più composta rosetta centrale, e profumano di te e chiodi di garofano.

Ama i climi caldi, le potature tardive e non drastiche, e tende a subire attacchi fungini nei periodi di forte umidità.

Note: dal fascino antico ma sempre fiorita

Tipologia: tea

Caratteristica

Corolla

Tonalità

Rifiorenza

Profumo

Esposizione Consigliata

Dimesione Fiore

Altezza

Indietro